Nel corso degli ultimi anni gli amanti del fitness sono aumentati davvero molto. Sicuramente a dare una spinta a questo sempre più intenso amore per lo sport e per il movimento è stato il desiderio di uscire dallo stile di vita poco sano che molte persone sono purtroppo costrette a sostenere. La routine quotidiana che molti oggi vivono è spesso infatti talmente tanto frenetica, movimentata e intrisa di impegni che riuscire a ritagliarsi qualche momento per prendersi cura di se stessi appare come una vera e propria chimera e il tempo a disposizione è talmente poco che i tragitti, anche quelli più brevi, vengono fatti esclusivamente in auto. Cercando di uscire da questa condizione, molte persone si sono avvicinate al fitness e hanno così scoperto che non solo fa bene alla salute, ma è anche davvero molto divertente. E così hanno deciso persino di sperimentare nuove discipline, in modo da scovare un divertimento sempre più intenso e da capire quali siano quelle in assoluto più adatte per il proprio personale modo di essere.

Inizialmente gli amanti del fitness si sono chiusi nelle palestre, luoghi bellissimi, di aggregazione e socializzazione, luoghi dove si ha la possibilità di venire seguiti in modo davvero eccellente da personale esperto che sa consigliare, indirizzare, aiutare nel perfezionamento della propria forma fisica e delle proprie abilità. Un evento del 2014 che ha avuto luogo a Jesolo ha dimostrato però che tutte le attività che solitamente vengono portate avanti in una palestra, possono avere luogo anche direttamente all’aria aperta, un nuovo modo di concepire il fitness questo che si è trasformato ultimamente in una vera e propria tendenza.

L’evento in questione è lo Jesolo Sport & Fitness Festival, durante il quale appunto alcune delle discipline tipiche dell’indoor hanno invece trovato spazio proprio all’aria aperta come la ginnastica aerobica, lo spinning o l’ellittica, il bodybuilding oppure il pilates e la zumba, giusto per fare alcuni esempi di attività tra le più famose e amate oggi. Coloro che hanno partecipato all’evento si sono detti entusiasti di poter praticare finalmente queste attività fuori da una palestra, respirando aria pulita e guardando dritto verso il mare sconfinato, con la possibilità quindi di rigenerare anche il proprio animo oltre che il proprio corpo e di riuscire a raggiungere uno stato di benessere che al chiuso spesso non è possibile invece ottenere. Alla fine infatti ogni attività sportiva dovrebbe essere proprio questo, mettere in connessione la mente con il corpo garantendo ad entrambe un benessere semplicemente incredibile.

Lo Jesolo Sport & Fitness Festival ovviamente ha fatto scendere in campo anche altre attività che invece sono tipiche dell’aria aperta come ad esempio il running, l’arrampicata oppure nordic walking. Se il running è conosciuto da tutti, arrampicata e nordic walking sono poco diffuse e coloro che soliti chiudersi dentro ad una palestra forse non hanno mai avuto la possibilità di provarle sulla loro pelle. Il Festival invece ha reso anche queste discipline accessibili per tutti. Lo Jesolo Sport&Fitness Festival  ha fatto scendere in campo anche altri sport, conosciuti in questo caso, ma spesso sottovalutati o ritenuti idonei solo per una cerchia ristretta di persone, gli sport su ring come boxe e le arti marziali, sport che invece meritano di essere conosciuti in modo quanto più intenso possibile. In occasione di quell’evento è stato anche possibile organizzare dei combattimenti a cui tutti potevano partecipare, per far comprendere la sportività che c’è dietro a questi combattimenti e la prospettiva migliore a cui guardare a queste discipline.

Lo Jesolo Sport & Fitness Festival ha avuto un altro asso nella manica che deve essere preso come esempio per ogni altro evento sul fitness che avrà luogo in futuro, la realizzazione di un’area Kids, dedicata quindi esclusivamente ai bambini. In quest’area personale altamente qualificato ha fatto in modo che i bambini scoprissero il meraviglioso mondo del fitness e comprendessero quanto sia importante cercare di seguire uno stile di vita che sia quanto più sano è attivo possibile. Si tratta di un insegnamento di fondamentale importanza oggi come oggi, un presente quello in cui viviamo in cui i bambini se ne stanno invece purtroppo spesso davanti alla televisione e non praticano alcuno sport, seguendo inoltre un’alimentazione del tutto inadeguata.

Quello del 2014 è stato un evento indio emmestile, che è rimasto nel cuore di tutti coloro che amano lo sport a 360°, un evento che ha reso possibile praticare e provare molti diversi sport ai partecipanti mettendoli finalmente davanti alle loro realtà abilità. La speranza è che questo evento possa nuovamente ripetersi e che il suo esempio possa essere seguito anche per dare vita ad altri appuntamenti simili in ogni altra zona d’Italia.